Chi sono

Sono una “donna del pianeta” e riconosco la Natura come la mia prima maestra. Ho avuto il privilegio di vivere sempre in luoghi belli ed immersi nel verde, in cui ho potuto sentire le stagioni, il giorno e la notte, la pioggia ed il vento. Dove ho coltivato l’amicizia con gli alberi, osservato gli animali, dove sono stata addestrata dalla “Grande Madre” ad assorbire i suoi insegnamenti ogni giorno.

IL DONO DELLA PERVINCA

Ho un ricordo lontano, di bimba, del momento in cui capii che la Natura era la forma più semplice ed elevata di guarigione, ed iniziai a percepire che “siamo natura”.

Come tutti i pomeriggi facevo con la nonna una passeggiata nel bosco. Quel giorno ero malinconica. Lo ero spesso, a dire il vero, e credo che la nonna avesse compreso che passeggiare nel bosco era un buon modo per quietare i miei turbolenti pensieri, per dare risposte semplici alle domande troppo grandi per la mia età.

Ricordo che dopo una breve salita approdammo ad una radura “tempestata” di violette e pervinche.
Quelle pervinche mi vennero incontro e mi avvolsero con il loro colore unico ed indefinibile e con quel loro cuore giallo pulsante. Mentre le forme quadrate e nette dei petali mi parvero palmi di mani alzate in un gesto di benedizione…
Fui benedetta! Ed ottenni il sorriso, insieme alla convinzione, duratura, che osservare le forme ed i colori della Natura era un modo semplice di guarire.

Più passa il tempo e più credo fermamente che per noi esseri umani, la guarigione, così come l’evoluzione, passi attraverso il ritrovamento di quella connessione perduta con il mondo naturale, inteso non solo come vita vegetale ed animale, ma anche come forze sottili ed elementi, parti imprescindibile di esso. Ho cercato molto nella mia vita, indagando filosofie e forme di spiritualità, ma nulla come la Natura ha saputo contenermi e trasformarmi.

PRANA E NATURA

Il Prana è il trattamento energetico più vicino alla natura che io conosca.
Il percorso di guarigione spirituale cui mi sono preparata attraverso la frequentazione della Scuola per Guaritori Spirituali Olami Damanhur University® ha dato una direzione definitiva alle tantissime esperienze spirituali che altrimenti sarebbero rimaste disgregate. Oggi mi sento di dire che sono una persona che ha attraversato più volte il labirinto, ed ogni volta ha trovato la strada per l’uscita, usando logiche rinnovate, esplorando le varie stratificazioni del dedalo dell’esistenza, tanto da far divenire naturale il desiderio di essere d’aiuto ad altri che devono affrontare lo stesso cammino. All’intuizione ed elaborazione ho unito conoscenza e studio, affinchè il mio “metodo” fosse completo e sincretico.

Ti invito alla lettura delle pagine che seguono.

Ti auguro di trovare qui qualcosa di utile al tuo cammino.

BIOGRAFIA

Manul (Patrizia Sira D’Intino) nasce ad Ivrea (Torino) cinquantasette anni fà. Dopo un corso di studi superiori con indirizzo umanistico si laurea in Filosofia con indirizzo in Scienze del Linguaggio. Dal Piemonte si trasferisce in Val d’Aosta, dove raccoglie e studia gli antichi racconti tradizionali di magia, e poi in Toscana, dove per quasi trent’anni conduce un’azienda agricola di produzione di olio e ortaggi biologici ed una scuola di cucina. Pratica la Pranoterapia collaborando con associazioni culturali e promuovendo giornate di donazione di energia pranica. Si forma come guida professionale di Forest Bathing presso il Forest Therapy Institute e frequenta il corso di formazione in “Arti Magiche del Bosco” tenuto da Michele Giovagnoli. Da marzo 2019 risiede in Canavese.
Compie un lungo percorso di psicoterapia, sperimentando discipline diverse, come Gestalt, Arteterapia e Bionergetica. Fa esperienze spirituali variegate, che la portano in contatto con diversi maestri e con saggi di popoli nativi, da cui mutua insegnamenti e conoscenze. Segue in modo particolare l’esperienza di cerchi, conoscenza che molte anziane di popoli nativi promuovono in diversi paesi, con una ricerca specifica sul femminino sacro.

Dal 1993 fino a marzo 2017 vive in Toscana in una bellissima fattoria in mezzo ad un bosco, che lei definisce “il luogo della sua trasformazione alchemica”, dove per oltre vent’anni ha il privilegio di sperimentare il contatto con la natura, con gli Elementi e con gli animali. Quell’esperienza, profonda e prolungata, apre canali d’ascolto e di connessione, sviluppando in lei il senso del sacro ed il piacere di una ritualità spontanea.

Dal 2006 fa parte della Comunità Spirituale di Damanhur, presso la quale frequenta la Scuola di Meditazione. Consegue il diploma di Guaritore Spirituale presso l’Olami Damanhur Universituy, presso la quale frequenta anche il Corso di Alchima (terzo livello). Tiene conferenze su argomenti spirituali come la guarigione, la struttura dell’anima umana, le vite precedenti.

Nel 2020 apre, insieme ad alcuni amici, in Valchiusella, l’Associazione Eco di Foresta che si occupa di Bagni di Foresta, attività in natura e di dar voce al territorio attraverso le tradizioni, la storia e la cultura.

Il suo nome, Manul, è un nome spirituale che la collega ad un animale di riferimento (Manul o gatto di Pallas) ed è una delle tappe del suo percorso spirituale damanhuriano. Nel 2020 apre, con un gruppo di amici, un’associazione culturale “Eco di Foresta”, che ha lo scopo di sensibilizzare la relazione con il mondo vegetale e con la cultura originaria del luogo (Valchiusella e Anfiteatro Morenico di Ivrea).